La Teatroterapia Realta’ In Scena

Elisabetta Mercadante Docente Di Psicotecnica Teatrale

Tragedia Greca

Dizione

Email: elisabettamercadante@Hotmail.It

 

 

Il teatro, da sempre, ha rappresentato una forma d’arte riproduttiva di scene di vita reale.

Già  dall’antichità i greci, attraverso le rappresentazioni teatrali, riproducevano il pensiero filosofico e culturale dell’epoca, utilizzando questa forma d’arte, come vera e propria propaganda politica e umanistica. ma per addivenire a ciò, i personaggi devono necessariamente passare per un’approfondita analisi da parte dell’interprete, che deve fare un’introspezione totale del se’ e del se, ipotizzando un evento specifico ed un reale atteggiamento rispetto alla situazione concreta, prescindendo dal generale e dall’astratto.

L’obiettivo che si pone la teatroterapia e’ quello di rendere armonico il rapporto tra anima e corpo, e di aiutare l’individuo a mettere in scena il proprio vissuto in maniera viscerale, anche le parti che, da un certo punto di vista, potrebbero essere valutate, da esso stesso, come negative, portandole man mano, verso una positivizzazione delle negatività.

solitamente, si e’ portati a pensare che la sofferenza sia un aspetto negativo della vita, quando semplicemente e’ una fase necessaria ed inevitabile di essa. proprio dalla sofferenza nascono, solitamente, la forza ed il coraggio, che sono aspetti indiscutibilmente positivi, ma che senza essa, non riuscirebbero ad emergere.

partendo da questo presupposto, il teatro, da un punto di vista terapeutico, riesce a sviscerare gli stati esistenziali della sofferenza, esaltandone le peculiarita’ ed i punti di forza, canalizzandone le energie, verso un’opera d’arte ineguagliabile, la vita reale, attraverso un approccio pragmatico e tecnico di armonizzazione corpo-voce, materia e pensiero.

il primo passo e’ quello di mettere a nudo le proprie paure per la trasformazione graduale in punti di forza, esaltando il pianto, come elemento liberatorio da ogni limite autoimposto, affinche’ ogni lacrima sia, da una certa prospettiva, vista come potenziale sorriso e successo dello spirito umano.

concludendo, e’ necessario sottolineare l’importanza della veridicita’, sia da un punto di vista umano e strettamente personale, sia da un punto di vista artistico. nessuna rappresentazione teatrale puo’ apparire piacevole, all’occhio del fruitore, se si discosta dalla realta’ delle emozioni umane, che inevitabilmente, ogni essere umano prova, attore e non.

You might also like