Giusy Attanasio, un concerto per la solidarietà

Napoli, presso l’ Hotel Royal Continetal, si è svolta la conferenza stampa dell’evento musicale e di solidarietà della cantante Giusy Attanasio previsto per  il 3 dicembre alle ore 21 al Palapartenope di Fuorigrotta. La serata, condotta da Mario Guida, direttore artistico, vedrà la partecipazione straordinaria di tanti amici e colleghi di Giusy Attanasio, tra cui  Angelo Di Gennaro Francesco Merola, Antonio Buonomo, Nello Amato, Ivan Granatino, Fabrizio Ferri, Leo Ferrucci, Anthony, Marco Calone, Stefania Lay e Luciano Caldore.

La nota e amata cantante napoletana ha comunicato che la serata, ricca di presenze artistiche,  prevede la partecipazione di 30 elementi, formanti l’orchestra diretta dal Maestro Alberto Costa e un Quartetto d’Archi di San Pietroburgo. La coreografa ballerina Ines Danza guiderà l’esibizione di un nutrito corpo di ballo.

Si preannuncia una serata all’insegna, della bella  musica e del ballo, con duetti canori con i noti colleghi cantanti, e della grande solidarietà. “Un Concerto per Anna”. Una promessa fatta dalla cantante per una giovanissima amica  Anna Oppolo.

L’adolescente morta per un cancro a soli 15 anni i cui genitori sono stati presente all’incontro e che Giusy Attanasio ha ringraziato per la presenza  ricordando” Anna Oppolo come grande guerriera. Ha combattuto con grinta e voglia di vivere sino al suo ultimo respiro. Voleva farcela ed insieme a lei, tutti noi speravamo che potesse riaprire gli occhi. Il destino ha riservato per lei un altro piano ed ora è una stella brillante che guarderà il mio concerto dal cielo”.

Un ringraziamento particolare è stato rivolto al Presidente Giuseppe Di Maio dalla cantante che ha ribadito: “Lo scopo  di questa iniziativa, ha spiegato Giusy Attanasio , non è solo quello di raccogliere fondi, ma anche di sensibilizzare e diffondere l’attività dell’associazione “Insieme si può”.

Il concerto è stato realizzato, sottolinea la nota cantante “per riportare sotto la luce dei riflettori le tante situazioni di sofferenza e disagio che coinvolgono  i bambini in ogni parte del mondo e, purtroppo, sempre più spesso anche in Italia”. Pertanto il ricavato della serata andrà in parte devoluto all’Ospedale pediatrico Pausilipon di Napoli.

L’organizzazione del concerto ha indicato una seconda data, 26 dicembre, presso il Teatro Totò, per i fan rimasti senza biglietto

You might also like

WhatsApp chat