Barra si riqualifica con gli adolescenti: riparte CAST, il Progetto Adolescenti della VI Municipalità

Parte domani la terza annualità del progetto “C.A.S.T Centro Adolescenti Sperimentale Territoriale” promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Napoli e realizzato dalla cooperativa sociale Il Tappeto di Iqbal: l’appuntamento è presso i locali dell’Istituto Compresivo 68° Rodino in via Mastellone (quartiere Barra), dalle ore 15 alle ore 18.

I ragazzi che hanno frequentato le attività nell’annualità precedente, si esibiranno performance di Circo, Acrobatica, Dj e Hip Hop e uno spettacolo teatrale “Clownmorristi” che portano in Italia durante Tour e Festival e premiato ad Enna “TALE’ TALE’ TALI’A” III° Festival Nazionale della Legalità).
Dopo tre anni di vita, “C.A.S.T.” è diventato un luogo di incontro per i ragazzi del territorio della VI Municipalità ed un punto di riferimento, uno spazio dove confrontarsi e svolgere attività di tipo creativo, culturale e ludico.

Il progetto “C.A.S.T” mira anche a valorizzare il territorio e pone l’accento sulla necessità di avere cura del proprio quartiere, tenendo sempre alta l’attenzione su tutto ciò che accade nei luoghi in cui gli adolescenti trascorrono la propria quotidianità. Il progetto è rivolto ai ragazzi di età compresa tra i 14 e 18 anni. Attraverso questo progetto gli adolescenti proveranno durante tutto l’anno a creare una propria associazione.

All’evento, prenderà parte anche l’Assessore alle politiche sociali del comune di Napoli, Roberta Gaeta, la preside della scuola Teresa Sasso, il Presidente della cooperativa Giovanni Savino.
Nel corso della manifestazione, saranno illustrati nel dettaglio, tutti gli aspetti del progetto e le informazioni utili alla partecipazione e promozione delle attività.

Il tappeto di Iqbal lavora in partenariato con Save the Children Italia, ASD Ronin, Fondazione Figli in Famiglia, Atelier Re Mida, CSV Napoli, ANG Agenzia Nazionale Giovani, Circomondo Festival, IC 68° Rodinò di Napoli.

You might also like