Angri, 1° Festival della Felicità al Castello Doria

Ad Angri, in provincia di Salerno, il primo festival della felicità. Benessere e conoscenza per una socialità condivisa ed una piena interazione del territorio.

La partecipazione al festival continua sino a domenica 7 ottobre . La rassegna culturale, imperniata su quattro temi, è promossa dall’associazione culturale Alba Vitae ed è patrocinata dall’Amministrazione Comunale e vede il coinvolgimento di associazioni, scuole ed istituzioni.

Laboratori didattici, mostre ed esposizioni artistiche, workshop, incontri con autori e spettacoli teatrali e

musicali. Un’eccezionale installazione, in Piazza Doria, dell’opera “Il Ciclope” dell’artista Angelo Casciello

aprirà martedì 2 ottobre alle 18,30, la rassegna che proseguirà con il suo primo appuntamento, giovedì 4

ottobre alle 9 nel Castello Doria, con dei laboratori didattici di scrittura creativa, a cura dell’editore

Raffaello, che coinvolgeranno gli alunni delle scuole primarie cittadine. Il pomeriggio è all’insegna dell’arte

con l’apertura della mostra “Le stagioni di Troisi”, con installazioni di ceramiche realizzate dall’artista Maria

La Mura e un importante spazio dedicato alla fotografia. Non solo un mero scatto ma uno scrigno in cui

racchiudere emozioni e senso della vita nelle riproduzioni delle foto artistiche realizzate dal maestro

Frederick Sommer, uno dei fotografi più innovativi dell’era moderna che nacque ad Angri nel 1905. Una

sua retrospettiva alle 16,45 è prevista nella sala al piano terra del Castello Doria, cui seguirà un

approfondimento sull’evoluzione della fotografia e l’avvio del concorso “Scatta la felicità” che si impernia

sulla selezione e premiazione di scatti realizzati durante la rassegna. La serata si apre con il workshop “Una

scuola 3D per la felicità di studiare” a cui parteciperanno dirigenti scolastici cittadini, docenti, genitori e

l’Assessore alla Pubblica Istruzione. Sarà Don Giosy Cento, il noto sacerdote cantautore ed il Coro DoReMi

junior, affiliato all’Antoniano di Bologna, ad esibirsi dalle 20 nell’atrio del Castello Doria. Stesso modello di

organizzazione per venerdì 5 ottobre con l’avvio dal mattino di laboratori didattici per gli alunni e nel

pomeriggio con gli incontri con l’autore. Alle 18 nel Salone degli Affreschi del Castello Doria, lo scrittore

Alfredo Carosella presenta il suo ultimo libro “Sulla schiena del cielo” – Edizioni della Sera – letture a cura

dell’attrice Leda Conti. Segue la presentazione del libro “Woodstocker- Storie di pace, amore e musica” –

edizioni Apeiron scritto da Gino Brian Badedas Giglio. A moderare i due incontri ci sarà lo scrittore Franco

De Luca. Musica e danza in serata, nell’atrio del Castello Doria, con il concerto, alle 19,30, dell’orchestra

giovanile “Opromolla- Galvani” , cui seguiranno gli spettacoli di tango e flamenco “Ballo che felicità” a cura

del team Spanish Harlem composto dai maestri Monica Manzo, Salvatore Inghilleri, Mario Desiderio e

Sincro Latino over 35 a cura della Scuola AsD Rosso Latino con i maestri Enrico Notari e Mario Caputo. E’

sempre l’atrio del Castello Doria la location scelta per lo spettacolo “ Salvator Dalì, l’uomo, il genio e l’arte”

a cura dell’associazione Sobremesa, con la partecipazione di Andrea Avagliano, Francesco Casaburi, Enrico

Santoro, tutti allievi dell’artista Renato Carpentieri. Le musiche sono di Vito Palazzo e il coordinamento

scenico è di Pio Manzo. E’ la felicità sostenibile, il tema scelto per sabato 6 ottobre. Alle 10,30 ci sarà il

workshop “Una scuola nella natura per l’ambiente e lo sviluppo sostenibile del nostro territorio” .

L’iniziativa vedrà il coinvolgimento delle scuole con i rappresentanti dei parchi naturali. Ne discuteranno

Tristano Dello Ioio, presidente del Parco Regionale dei Monti Lattari, Agostino Casillo, presidente del Parco

Nazionale del Vesuvio, Antonio Crescenzo, presidente del Parco Regionale del Fiume Sarno, il docente

universitario Giovanni De Feo ideatore del progetto didattico educativo “Greenopoli”, Maria Teresa

Imparato, presidente di Legambiente Campania, la parlamentare Virginia Villani componente della

commissione cultura della camera dei deputati e il sottosegretario all’Ambiente Salvatore Micillo. Alle 18

spazio agli autori, con il libro “Alla ricerca di senso” – edizioni Polis Sa, scritto da Lino Picca e “La macchia

Urbana” – edizioni Aracne e scritto da Michele Grimaldi. Alle 19, 30 ci sarà la presentazione del progetto di

dizione a cura dell’associazione “Il Circolo delle Arti”. Alle 21 la musica sarà protagonista con le band The

Bootle’s con un tributo ai The Beatles e Gli Spazio Libero con cover degli anni 60/70/80. Per domenica 7

ottobre il tema scelto è Felici di sé. Alle 10 ci sarà l’ approfondimento “ Prevenzione e vivere sani” a cura

del medico cardiologo Giuseppe La Mura, con la dietista Anna Ferraioli, il neurologo psichiatra Pietro Biagio

Carrieri, la filosofa Luciana Desiderio, il consulente sportivo Matteo Testa, il trainer body coach Antonio

Donnarumma, il truccatore e visagista Romualdo Petti e con la testimonianza della conterranea Paola

Torrente, seconda classificata Miss Italia 2016. Alle 12,30 è previsto un aperitivo in musica con clownerie

per i più piccoli. L’ultima giornata del Festival prosegue nel pomeriggio, alle 17,30, con la presentazione del

libro “La strategia dell’attesa” – edizioni Guida, romanzo scritto da Sergio Ruggiero Perrino. Alle 18,15

meditazione e consapevolezza con l’insegnante di yoga Monica Di Chiara e approfondimento sulla felicità di

coppia a cura della psicoterapeuta Rita D’Antuono. #Amoredimmelo a cura dell’Associazione AGEDO.

Seguirà il premio alla felicità che sarà conferito all’artista Gerardo Amarante. La serata si concluderà con

uno spettacolo di satira “Pappessa Scialatiella Piccante I della Chiesa Pastafariana Italiana e il Concertone

della felicità, canti folk e cover con “The Password” e i “I Cor & Corde” .

You might also like

WhatsApp chat