“Scatti di partecipazione”, ecco i vincitori del contest fotografico sui colori della Campania

La sfida ha ispirato 244 scatti che hanno dimostrato come davvero il particolare periodo storico abbia portato a riscoprire la bellezza della Regione

“I Colori della Campania”, questo il tema scelto per la IV edizione del contest “Scatti di Partecipazione” che ha visto la partecipazione di numerosi fotografi amatoriali e professionisti provenienti da ogni luogo della Campania. L’iniziativa, ormai conosciuta e apprezzata, è organizzata dalle associazioni “I Colori Del Mediterraneo” e “Cittadinanzattiva Campania” in partenariato con: “Cittadinanzattiva Costiera Amalfitana”, “Cittadinanzattiva Napoli Centro”, “Codici Campania”, “Associazione VerginiSanità”, “Legambiente Parco Letterario del Vesuvio”, “Pro Loco Camerota- Unpli”, “Pro Loco Sarno”, “Pro Loco Vietri sul Mare”, “Aies Beni Culturali”, “Slow Food Campania”, “Touring Club Italiano – Club di Territorio di Salerno”, “Comunicare senza Frontiere”, “Campania e dintorni” e “Oltre il teatro”.

Un appuntamento patrocinato dal Comune di Salerno e dall’Osservatorio sul Turismo della Università Federico II di Napoli e sostenuto dal Piccolo Museo del Cammeo di Napoli, dalla Fondazione della Comunità Salernitana, “Italy Pro Guide” che vede crescere ogni anno l’adesione da parte di cittadini di ogni età.
244 fotografie pervenute da 93 appassionati con l’obiettivo di raccontare la regione attraverso le sue più svariate sfumature come le arti, i mestieri, le tradizioni, la cucina ma anche l’impegno per uno sviluppo realmente sostenibile in cui, finalmente, emerga l’armonia tra uomo e ambiente. Ogni autore poteva partecipare con un numero massimo di tre opere.

Il nucleo di valutazione della giuria tecnica composto da Maria Settembre, Beatrice Violante, Salvatore Monaco, Pino Imperatore, Gabriella Rotorato, Noemi Parisi, Luisa Fucito, Lorenzo Latella, Clotilde Grisolia, Pippo Pirozzi, Orlando Catalano, Raffaele Orlando e Achille Petti ha avuto un compito non facile per l’ottima qualità degli scatti.
Questi i premi messi in palio: 1° premio Cammeo Artistico donato dal Piccolo Museo del Cammeo di Napoli, 2° premio targa donata dalla Pro Loco di Sarno, 3° premio vaso di un artigiano locale donato dalla Pro Loco di Camerota e 4° premio piatto di un artigiano locale donato dalla Pro Loco di Vietri.

Il primo premio è stato assegnato a Leydy Sanchez; il secondo premio è andato a Francesco Scala mentre a Costantino Leuci è toccato il terzo gradino del podio e a Danimoart il quarto posto. Ma non solo, la giuria ha selezionato anche 8 fotografie che, insieme a quelle dei vincitori, animeranno il calendario 2021. I nomi degli autori sono: Barbara Amoroso, Rossana Laghezza, Annamaria De Cicco, Palmiero Nocera, Marcello Nardiello, Salvatore Sola, Fausto Mazzone e Giuseppe Perrina.
Infine, i 60 fotografi più meritevoli riceveranno un attestato di partecipazione donato sempre dallo Pro Loco di Sarno.
La premiazione, slittata a causa dell’emergenza Covid-19, si svolgerà in due fasi, secondo le vigenti normative regionali e nazionali: la prima a metà dicembre per la premiazione dei vincitori e la seconda per la consegna degli attestati in data da definirsi.

“Siamo soddisfatti del successo ottenuto da quest’iniziativa perché è emerso che molti più cittadini hanno interesse a promuovere la nostra regione – dichiara Maria Settembre, Presidente dell’Associazione “I Colori del Mediterraneo” e ideatrice del contest – hanno trionfato il Verde e il Mare della Campania e grazie ai partecipanti abbiamo scoperto luoghi che fanno sognare, tradizioni da riprendere, piatti tipici che costituiscono l’identità del posto, la magia delle mani lavoratrici dei nostri contadini e pescatori. Ora toccherà a noi creare un archivio digitale delle nostre bellezze con lo scopo di mettere in rete i tanti territori ancora sconosciuti, puntando sulla biodiversità e sulla sostenibilità. Infine, un doveroso ringraziamento va ai partner e a Vincenza, Giuseppina, Enrico, Annalisa e Tina che si sono occupati, insieme a noi, dell’organizzazione e della comunicazione dell’evento”.

You might also like