TV a pagamento per il calcio. Che fare?

Bruno Girimonte, Perito in Telecomunicazioni.  bruno.tecnicotv@libero.it

 

La stagione calcistica 2018-2019 inizierà con il campionato di calcio italiano di serie A ancora più presto dello scorso anno: il 19 Agosto.

Molti saranno ancora in vacanza ed è bene attrezzarsi prima  per non perdere gli incontri di calcio e per non incorrere in attese lunghe ed incerte a settembre con tutti i ritardatari dell’abbonamento.

Premessa: non fate mai contratti per telefono o con i call-center perché le parole volano e le brutte sorprese atterrano sul vostro portafogli. 

Fidatevi sempre di un consulente delle vostra zona a cui potete vedere negli occhi e farvi mettere nero su bianco la proposta di abbonamento.

La novità di quest’anno è che l’operatore satellitare Sky ha di fatto inglobato la società Mediaset Premium che trasmetteva solo con il digitale terrestre senza parabola. Quest’ultima, inguaiata dai conti in rosso, ritrasmetterà sulle sue frequenze del terrestre i canali di Sky per permettere di vedere le partite del campionato di calcio italiano. Quindi coloro che erano abbonati la scorsa stagione, potranno utilizzare la stessa smart-card, ossia la tessera, inserita nel decoder digitale terrestre per vedere le partite.

Attenzione: vista la limitata capacità trasmissiva del terrestre, la visione non sarà in HD, cioè in High Definition, alta definizione. Questo naturalmente la pubblicità non lo specifica. Oggi l’alta definizione è importante per gustare al meglio gli incontri di calcio, ma attenzione: chi è abituato dallo scorso anno a vedere in alta definizione, potrebbe rimanere deluso vedendo in qualità bassa, detta standard. Meglio spendere 10 € al mese in più e assicurarsi la visione con la parabola, ossia via satellite, per avere tutti i canali in HD e quindi sfruttare al meglio quello che si paga.

Altro tranello che ci attende è che l’operatore Sky, con l’accordo che ha fatto per avere i diritti di trasmissione delle partite, non ha avuto i diritti  per tutte le partite, e quindi, ahi noi, dovremmo fare un secondo abbonamento. Invece, personalmente, vi consiglio di non fare un secondo abbonamento che tra le altre cose sfrutteremmo ben poco. Molto meglio andare a vedere quelle poche partite che sky non potrà trasmettere al pub o in pizzeria. In compagnia è più divertente e si mangia allegramente qualche cosa insieme ai familiari e gli amici.

 

You might also like