Meeting Immobiliare 2018, acquistare il mattone resta un obiettivo.

La Borsa Immobiliare di Napoli, presso la Camera di Commercio di Napoli, Piazza Bovio, ha organizzato il MeetIn Meeting Immobiliare nei giorni 19 e 20 ottobre.
L’ evento rivolto ai cittadini alla ricerca di consigli, consulenze ed opportunità legate a qualsiasi tipo di immobili esistenti sul mercato: residenziali, negozi, uffici, box, capannoni industriali. L’ingresso è libero e le consulenze gratuite. Continua a leggere

“Nonno ascoltami”, Campagna Nazionale Salute Udito

Napoli, Palazzo San Giacomo, alle ore 11,30 martedì 16 ottobre conferenza stampa di presentazione del progetto “Nonno ascoltami” la campagna nazionale per i controlli gratuiti dell’udito. L’evento si tiene nella Sala della Giunta di Palazzo San Giacomo alla presenza dell’Assesseore al Welfare Roberta Gaeta.

Anche quest’anno “Nonno Ascoltami” torna a Napoli per una giornata di visite gratuite, giochi, sport e divertimento per grandi e piccini. La manifestazione si svolgerà  domenica 21 ottobredalle ore 10 alle 20, in Piazza del Plebiscito Interverranno:  Mauro Menzietti, presidente onorario e fondatore di “Nonno Ascoltami” medici e partner che interverranno nel corso dell’evento.

Al Via La Rassegna ‘Stranieri Napoletani’

Napoli, dal 19 ottobre la prima edizione della rassegna ‘Stranieri Napoletani’ organizzata dall’Assessorato alla Trasparenza del Comune di Napoli. Un fitto calendario di eventi, mostre fotografiche,passeggiate, giornate di benvenuto, che ci accompagneranno per un mese intero, organizzati in collaborazione con prestigiose associazioni ed enti. Il tema della rassegna è la condizione dello straniero in città e nel nostro paese. Continua a leggere

Aida Yespica chiude la XII edizione di Mia Sposa, Fiera degli Sposi e della Cerimonia

La bellissima Aida Yespica , più in forma che mai, ha sfilato in passerella per il brand Atelier Rocco, con i suoi splendidi capi destinati non solo a slanciatissime “spose” ma anche alle donne dalle curve più morbide, simbolo di unaprorompente bellezza mediterranea. La super guest Aida Yespica ha chiuso la XII edizione di MiaSposa, Fiera degli Sposi e della Cerimonia. Continua a leggere

Miss Vesuvio a “mia sposa 2018”

 Dopo il grande successo del Fashion Event di “Sartoria Italiana“ di Massimiliano Sorvino (tenutosi domenica 7 ottobre nel Padiglione Sfilata di “Mia Sposa”), la fortunata Fiera dedicata agli Sposi e alle  Cerimonie, grazie all’intuito ed alla determinazione del suo patron Marcello Damiano (CEO & FOUNDER di New Events srl),  in questa nuova stagione moltiplica i suoi spazi espositivi, sviluppandosi su una superficie di circa 7000 metri quadrati. Continua a leggere

IX Edizione Settimana del Benessere Psicologico in Campania

 L’Associazione “Virgilio” in occasione della IX edizione della Settimana del Benessere Psicologico in Campania, ricorda i prossimi due seminari :

Giovedì 11 ottobre ore 15:00 ,  Venerdì 12 ottobre ore 15:00 Via della Croce Rossa, n.3 Sede Associazione “Virgilio”

associazioneculturalevirgilio@gmail.com

XII edizione, Mia Sposa fiera degli Sposi e della Cerimonia

Mia Sposa XII edizione  ha chiuso con un bilancio più che positivo, il suo primo week end. Fabrizio Corona, special guest. Continua a leggere

Marcianise, lo stabilimento Barilla festeggia 50 anni con una Borsa di Studio

Compie 50 anni lo stabilimento Barilla di Marcianise (Caserta):
il gruppo di Parma celebra l’anniversario finanziando una borsa di studio sul tema dell’agricoltura sostenibile

Mezzo secolo di vita per uno stabilimento all’avanguardia sul fronte della sostenibilità e della qualità. Continua a leggere

La Web serie #EpatiteCZero arriva a Napoli

La Web Serie “Epatite C Zero”, iniziativa realizzata in collaborazione con l’Associazione Epac Onlus e con la supervisione scientifica di FIRE (Fondazione Italiana per la Ricerca in Epatologia) e Promossa da MSD, presentata in Dicembre 2017 al MAXXI di Roma, ripercorre il suo viaggio di 5 tappe dal web alla terra ferma. Continua a leggere

La fatica di essere donna: dalle trappole del ruolo sociale alla fertile riscoperta di sé

 L’Associazione Culturale “Virgilio”  Giovedì 11 ottobre 2018

Seminario Teorico Interattivo:

La fatica di essere donna: dalle trappole del ruolo sociale alla fertile riscoperta di sé

 

L’evento rientra nell’ ambito della settimana per il Benessere Psicologico in Campania, alla sua IX edizione.

Per info: 3381357425-3332728946 email: associazioneculturalevirgilio@gmail.com

 

 

Call@Parthenope “dalla Ricerca all’innovazione” – Bandi e Opportunità

MENO DI UN MESE PER PARTECIPARE ALLA CALL@PARTHENOPE “DALLA RICERCA ALL’INNOVAZIONE – Continua a leggere

Una sera ad Avellino per parlare di sport e nutrizione alla festa dei nonni

Al Circolo della Stampa di Avellino ieri sera, grazie alla sezione Federcasalinghe di Avellino, si è parlato di Medicina sportiva: nutrizione e ginnastica nell’età adulta con: il dott. Espedito Amodeo, la dott.ssa Tiziana Masi, la dott.ssa Silvana di Martino, la prof. Liliana Palumbo, la dott.ssa Antonia Trofa e la presidente della sezione, Gerarda Grippo. Ha moderato l’incontro la giornalista Maria Paola Battista. Continua a leggere

Presentata la programmazione 2019 di Ryanair

Napoli, 25 settembre, conferenza stampa di presentazione del programma 2019 della Ryanair. Il noto vettore irlandese  rende nota la programmazione per l’estate 2019 da Napoli con 35 rotte di cui 9 nuove per/da città come Bordeaux, Exeter, Malaga, Marsiglia, Nantes, Cork, Chania, Rodi e Marrakech. Continua a leggere

La sconosciuta: la Carta dei Servizi, “patto” con gli utenti

Casa del Consumatore www.casadelconsumatore.it

 

 

Ogni ufficio della Pubblica Amministrazione, ente in genere che eroga servizi,  deve fornire ai propri utenti la Carta dei Servizi. Viene istituita con la  Direttiva del Presidente del Consiglio del 27-1-1994, fissando strumenti quali:

  • l’adozione di standard di qualità del servizio;
  • il dovere della valutazione della qualità dei servizi;
  • il rimborso agli utenti nei casi in cui è possibile dimostrare che il servizio reso è inferiore  per qualità e tempestività agli standard pubblicati.

Continua a leggere

Reti idriche: nuovi orizzonti nella qualità del servizio. La prevenzione dalla corrosione.

Napoli, Villa Doria d’Angri ha ospitato il convegno nazionale sulla corrosione delle reti idriche organizzato da APCE1 (Associazione per la protezione delle corrosioni elettrolitiche) e ESA2 Srl Obiettivo del convegno fare il punto sull’importanza di una gestione più moderna ed efficiente del servizio idrico. Continua a leggere

Acqua Bene Comune, positivo 2018. Nuove sfide 2019

Napoli, Palazzo San Giacomo, 20 settembre conferenza Stampa di ABC, Acqua Bene Comune e del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.
Ad un anno esatto dall’incarico, Sergio D’Angelo, Commissario straordinario dell’azienda pubblica Acqua Bene Comune,  presenta i risultati della gestione. Continua a leggere

La storia di un sogno: l’abito da sposa

In occasione del matrimonio della più nota influencer di moda Chiara Ferragni, abbiamo potuto ammirare come suo abito da sposa una bellissima creazione firmata Dior disegnata da Maria Grazia Chiuri attuale direttore creativo della maison. L’abito in pizzo e tulle ricordava molto quello delle principesse di un tempo, ma è stato reso molto attuale dallo spacco centrale della gonna che rivelava una tuta corta in pizzo. Continua a leggere

ECOBONUS, scattano i controlli a campione

Al via le verifiche a campione sulla documentazione presentata per la detrazione fiscale per le richieste di ECOBONUS  Decreto MISE 11 maggio 2018 

L’ENEA, l’ente preposto a tali verifiche, dovrà presentare al Ministero dello Sviluppo Economico, entro il 30 giugno di ciascun anno, un programma sui controlli a campione in relazione ai documenti inviati ai fini di beneficiare della detrazione per i lavori di risparmio energetico.

Continua a leggere

Quarto, convegno : “Vaccini, luci e ombre”

Si terrà domani, 14 settembre 2018 alle ore 17.00 all’interno del teatro della Parrocchia Gesù Divin Maestro a Quarto (Na), in via Marmolito, 4, il  convegno “Vaccini, luci e ombre”. 
L’incontro, in sinergia con l’associazione di volontariato Le Ali di Checco, mira esclusivamente a fare chiarezza sulla questione “Vaccini” attraverso il parere esperto di relatori che dibatteranno al fine del tutto informativo sulle dinamiche in questione.
Presenzieranno all’evento l’Avv. Roberto Ionta, Dr. Andrea Del Buono, Responsabile scientifico DD istituite (inquinamento metalli tossici), Prof. Giulio Tarro, virologo candidato Premio Nobel in medicina.
Dr. Caterina Laita
3348357751

La legalità, la normalità e il buon senso

Sempre accanto a chi è in prima linea, in difesa del lavoro, dell’Ambiente e della legalità. Istanze al centro dell’operato di Confartigianato Imprese che fanno da filo rosso del convegno “La legalità, la normalità e il buon senso” in programma venerdì 14 settembre, alle ore 14.30, presso la Camera di Commercio di Napoli che vedrà la partecipazione del Presidente Nazionale, Giorgio Merletti e del Vice Presidente con delega al Mezzogiorno, Filippo Ribisi. Continua a leggere

L’Associazione Nazionale Professionisti Reti d’Imprese in Convegno a Napoli

Il bando per l’implementazione di prodotti e servizi nell’industria della cultura e del turismo di Regione Campania, pubblicato con decreto dirigenziale n. 164 del 31 luglio 2018, oltre a stimolare le iniziative promosse dalle imprese aggregate (consorzi, contratti di rete, ecc.), incentiva la nascita di nuove imprese  nei settori dell’industria culturale, dello spettacolo e delle arti visive, del cinema, della moda, design, intrattenimento culturale e turismo sul territorio regionale.

Continua a leggere

Seminario di studi, ODC Napoli Nord

Scopriamo il costume da mare

 

Valentina Cervo Fashion Designer  –  IPM

 

I costumi da bagno sono i grandi protagonisti dell’estate 2018.La macro-tendenza estiva mette al primo posto i costumi da bagno interi. Assistiamo poi ad un revival degli anni ’50, che danno un tocco pin up ed essendo a vita alta armonizzano anche le curve extra e bilanciano la silhouette.Di grande tendenza anche i costumi a fascia,quelli anni ’60 con disegni wallpaper ed i costumi brasiliana.
In un excursus sulla storia di questo particolare capo di abbigliamento, si scoprono curiosità e storie legate alla scoperta dei bagni in mare, alla nuova e piacevole abitudine della villeggiatura, fino all’invenzione del bikini e all’invasione sulle coste italiane dei cosiddetti tipi da spiaggia.
La storia del moderno costume da bagno affonda le sue radici in un passato che appare remoto: esiste, infatti, un mosaico romano che risale al III sec. d. C. a Piazza Armerina in Sicilia, raffigurante una dozzina di donne che giocano, abbigliate con indumenti che ricordano in modo inconfondibile il moderno bikini: fasce o bende a due pezzi senza spalline.
Questo fatto potrebbe forse togliere un po’ di significato ai decantati cinquant’anni di storia del bikini celebrati nel 1996. Ciò che tuttavia rende affascinante la storia recente del costume, è il velocissimo processo di riduzione, in termini di misura, che ha caratterizzato l’abbigliamento da bagno durante il secolo scorso.
Per tutta l’antichità resta poco diffusa la pratica di immergersi in mare. Sono frequenti le abluzioni alle terme o alle stufe, ma senza utilizzo di particolari abbigliamenti. Medioevo e Rinascimento non introducono cambiamenti significativi: ci si immerge generalmente senza vestiti, salvo qualche mise da bagno documentata fin dal 1400, caratterizzata da corpetto con spalline e gonna, a volte completata da un turbante.
Dal 1750 a Parigi si diffonde la moda dei bagni, sia che questi avvengano in laghetti o fiumi, sia che si tratti di benefiche immersioni in mare. E’ in questo periodo infatti che prende il via l’abitudine di spostarsi sulle coste della Normandia o della riviera mediterranea per godere delle salutari proprietà dell’acqua di mare. Viene creato per l’occasione un abito con corpetto e calzoni, in tela spessa da marinaio, sovrapposto spesso da una grande gonna che inevitabilmente a contatto con l’acqua si gonfia come un pallone.
Con l’arrivo del XIX secolo le donne si immergono in mare e lo fanno avvolte in abbondanti mantelli chiusi al collo. Le bagnanti giungono in spiaggia dentro a cabine fornite di ruote o tende in cui si cambiano d’abito. Nella seconda metà dell’Ottocento l’abbigliamento da spiaggia è ancora molto castigato. Quando non ci si immerge, o appena si esce dall’acqua, si sta in spiaggia con leggeri abiti da città, di colore chiaro, con tanto di guanti e parasole, per proteggersi dai raggi ed evitare la tintarella, caratteristica delle classi inferiori.
Brevi esposizioni al sole, per scopi terapeutici, vengono consigliate dai medici solo a partire dalla seconda metà dell’Ottocento. I costumi da bagno sono caratterizzati da pantaloni gonfi, al polpaccio, completati da un abito lungo fino al ginocchio, stretto in vita e dalla gonna ampia. Le calzature, sopra alle lunghe calze nere, sono scarpine allacciate, e il capo è protetto da cuffiette. Subito dopo il bagno, per restare al riparo da sguardi indiscreti, le bagnanti infilano ampi accappatoi, forniti di cappuccio.
Negli anni settanta del XIX secolo gli abiti si accorciano leggermente e le gonne delle sopravvesti si fanno meno ampie. I completi si arricchiscono di nastri e spighette bianche e blu secondo la moda alla marinara, con il collo rettangolare sul dorso. Il tessuto più usato è la flanella. Nel frattempo le spiagge si attrezzano, le cabine diventano fisse e compaiono le prime poltrone in vimini a nicchia. Verso la fine del secolo compaiono le prime magliette a righe bianche e blu, i decori con oggetti marinari, fino alle decorazioni e ai fronzoli che accompagnano gli ultimi anni dell’Ottocento. Maniche a sbuffo e bustini sotto il costume per mettere in evidenza il vitino sottile, gonnellini a campana, pantaloni più aderenti o alla zuava, il tutto confezionato in sergia (stoffa diagonale) di lana, il tessuto più diffuso, in genere nei colori blu, nero e rosso. Le scarpine sono più leggere e traforate per lasciare passare l’acqua, munite di lunghe stringhe da allacciare intorno alla caviglia, mentre in testa furoreggiano foulards in tessuto impermeabile da annodare sopra alla testa.
La tenuta da bagno non subisce cambiamenti significativi tra il 1900 e il 1920: gli abiti si accorciano leggermente, le calze non vengono più necessariamente indossate e vengono di poco ampliate le scollature. I colori diventano più chiari, compaiono le prime camicie da bagno, simili a camicie da notte bianche. Si diffonde la linea “Impero”, senza tagli in vita. Nel frattempo diventa una consuetudine il soggiorno estivo al mare.
Questo nuovo tipo di villeggiatura, che si affianca alla tradizionale campagna, comporta anche nuove attrezzature da spiaggia e la comparsa dei primi stabilimenti balneari. Rimini, Viareggio e il Lido di Venezia diventano famose in questo periodo. Anche la cura del corpo e la cultura dei bagni di sole e di mare si impone, e le attività sportive all’aperto richiedono abbigliamenti adatti, comodi e pratici. Compaiono costumi interi e lunghi pagliaccetti aderenti.
Gli esperti di moda dell’epoca raccomandano fatture che non infagottino la figura, realizzate con tessuti di ottima qualità che non scoloriscano nell’acqua. Da evitare i modelli già pronti, meglio realizzare in casa il vestito da bagno procurandosi buona stoffa, in genere lana blu, nera, bianca o rossa, e gli eventuali decori. La lana continua a essere preferita rispetto al cotone in quanto, essendo più pesante, una volta bagnata non aderisce al corpo e non diventa trasparente.
Negli anni Dieci, gli itinerari termali vengono preferiti al mare. E’ l’epoca di Salsomaggiore, Fiuggi, Montecatini, Aix-le-Bains. L’abbigliamento è lo stesso sfoggiato al mare. Lino bianco a profusione per le signore, con abbondanza di merletti, ricami e rouches, il tutto accompagnato da cappelli pieni di fiori e di nastri e dall’immancabile parasole bianco, in perfetto stile Belle Époque.
Per il nuoto fanno la loro comparsa le prime cuffie da bagno sportive, simili a quelle attuali. Si diffonde l’uso della maglia per la confezione dei costumi, mentre la cintura scende sui fianchi. L’abbronzatura non è più condannata.
Nel corso degli anni Venti molti dei vincoli legati alla moda si sciolgono. Costumi da bagno più ridotti si caricano di nuovo significato quale espressione di una ritrovata libertà femminile.
I costumi degli anni Venti sono costituiti da corte gonnelline in taffetas con la cintura sui fianchi oppure atletici costumi da nuoto in jersey di lana, sfiancati e aderenti, senza maniche, sempre abbinati a calzoncini shorts che arrivano a metà coscia o a corte coulottes.
I costumi atletici, sul modello della nuotatrice Annette Kellermann (da cui prendono il nome), smanicati e leggermente scollati in tondo sia davanti che sul dorso, sono disponibili in nero o in colori base, spesso con disegni geometrici tipo strisce o moderno design astratto. Le donne proteggono le loro acconciature a caschetto indossando cappellini di piquet bianco o cuffie da bagno.
Con la ritrovata passione per il sole e per il mare le spiagge si coprono di ombrelloni e in mare si prende il largo sui pattìni. Grandi sarti e couturiers di alta moda disegnano modelli di costumi in seta e tessuti pregiati.
Su tutto domina la semplicità, ma accompagnata da una grande eleganza. E’ il pigiama la novità balneare della fine degli anni Venti: larghi pantaloni lunghi e morbidi, portati con bluse senza maniche, cinture a fascia allacciate in vita e giacche. I capelli sono corti, spesso coperti da fazzoletti che coprono la fronte annodati dietro il capo.
Gli anni Trenta propongono costumi mascolinizzati per il nuoto: maglia lunga in tricot a tinte scure a cui vengono abbinati calzoncini allacciati in vita da una cintura. Per la cura del sole invece si prediligono costumi in taffetas o in seta a tinte chiare. Domina il bianco e blu. Si trovano spesso coordinati di giacca e borsa da spiaggia in spugna con decori marinari e si moltiplicano i pigiama in mille varianti e tonalità. Esplode la moda della cintura Valaguzza, un sofisticato accessorio costituito dalla cintura in lana corredata da una fibbia capace di contenere specchietto e trousse da trucco, ed eventualmente anche le sigarette.
La magica cintura consente alle signore veloci toilettes per rinfrescare il trucco anche in mezzo ai flutti. Le spiagge italiane si affollano. Rimini, Bellaria e Riccione, diventano mete turistiche di rigore. Ma un po’ in tutta Italia le spiagge si riempiono di bagnanti e di turisti: dalla Versilia a Positano, dalla Liguria a Capri e Ischia, dalle coste dell’Istria fino a Fregene, Ladispoli, Fiumicino, le vacanze autarchiche degli italiani prediligono le nostre coste.
Nel frattempo le idee naturiste sui benefici del sole e dei suoi raggi, fanno ridurre ulteriormente la stoffa con cui vengono confezionati i costumi da bagno e da cura del sole.
Le scollature sulla schiena si ampliano, e dal 1932 i pantaloncini si staccano del tutto dal corpetto. I costumi, realizzati in jersey o Lastex, aderiscono al corpo slanciando la figura, si diffonde la moda del pareo, da portare lungo o corto, indifferentemente. Dal 1937 i costumi, ormai in tessuto di seta elasticizzato, sono sempre più spesso costituiti da corti pantaloncini legati in vita e reggiseno.
Le fantasie che vanno per la maggiore sono colorate stampe a fiori, mentre si diffondono le vestaglie da portare sopra il costume: lunghe e ampie, fatte a redingote con cintura in vita. Con gli anni Quaranta si assiste a una moda condizionata dalla guerra e dalla scarsa reperibilità di tessuti di buona qualità. La fantasia cerca di supplire a queste mancanze. Compaiono così vestagliette più corte, decorate con ritagli di stoffa, e ingegnose guarnizioni fai da te.
La grande rivoluzione arriva nel 1946, ad opera dello stilista svizzero Louis Reardcon il lancio del sarto francese Jacques Heim: a Parigi infatti, fa la sua comparsa il bikini. La ridotta mutandina che lascia scoperto l’ombelico, provoca un autentico choc. Ci vorranno anni e bagnanti audaci e coraggiose prima che il bikini entri nell’abbigliamento comune da spiaggia.
Intanto si vedono i primi pantaloni alla pescatora, i grandi cappelli di paglia, fusciacche e sciarpe, in una profusione di tessuti a pois, a quadrettini, ornati con spighette o sangallo. Gli anni Cinquanta vedono ancora il veto ai succinti costumi due pezzi. Il bikini è ancora bandito e spesso il suo uso in luogo pubblico viene punito dalle forze dell’ordine per oltraggio al pudore. La moda ufficiale propone prendisole al ginocchio, bustini doppiopetto con gonnelline a godet.
costume più diffuso è intero, con gonnellino stretto e aderente. Torna la spugna, in particolare per le giacche-accappatoio. A Capri si vedono i primi shorts, con camicette annodate al giro spalla, e pantaloni alla pescatora.
Le formose signore degli anni Cinquanta usano costumi interi fascianti, con scollature a cuore e sostenuti da stecche. I tessuti usati sono rasatello e popeline, mentre le giacche a tunichetta da portare sopra i calzoncini corti sono in piquet, spesso a righe verticali che slanciano la figura.
L’eleganza storica di posti come Capri e Portofino, impone una moda semplice, ma di grande classe. Bermuda al ginocchio, casacche con cappuccio, e in testa, per il bagno, turbante di spugna o cuffia di petali di gomma, di gran moda alla fine degli anni Cinquanta.
I sandali sono di paglia o di pelle ma furoreggiano anche le ballerine basse. Grandi camicioni infine sono usati anche per cambiare il costume in mancanza della cabina.
I favolosi Sessanta iniziano senza portare grandi cambiamenti. Baby-dolls, costumi interi, fantasie a quadrettini lanciate dai bikini che Brigitte Bardot indossa a Saint Tropez fanno la loro comparsa sulle spiagge.
La nuova moda optical si ripercuote anche nelle fantasie dei costumi. I bikini hanno reggiseni imbottiti e slip allacciati sui fianchi, con ricami, perline, tessuti a uncinetto. Impazzano le fantasie di Emilio Pucci su borse, copricostume e bikini. La novità è la rivoluzionaria Lycra (marchio depositato dalla Du Pont), che garantisce aderenza al corpo e che asciuga velocemente. Il decennio dei Sessanta è da ricordare anche per lo scandalo, in America, suscitato dal primo topless, o monokini, indossato per la prima volta nel 1964 da una ragazza americana sul Lago Michigan.
La moda degli Hippies e dei figli dei fiori influenza gli anni Settanta. Costumi ridotti, reggiseni a triangolo, senza imbottiture o strutture particolari, indossati con sandali dalla zeppa in sughero altissima, e pantaloni a zampa di elefante. Arriva anche in Italia la moda del topless, dapprima suscitando scandalo e denunce poi entrando nelle abitudini comuni delle spiagge italiane. In una progressiva riduzione delle sue dimensioni, il costume da bagno arriva sino ai giorni nostri, tra revival di stili, costumi interi, olimpionici e bikini, in una sfilata di modelli che ogni anno, con l’arrivo dell’estate, si rinnovano.

Acustica…la scatola dentro la scatola


Nicola Vallefuoco  Ingegnere

vallefuoco.nicola@solidoconsult.com

In un precedente articolo ho parlato dell’isolamento termico oggi vorrei affrontare un tema altrettanto delicato e sentito come quello dell’acustica. Richiamiamo, per chi non avesse letto il primo articolo, il concetto generale di isolamento ossia “tecnica mediante la quale si può ostacolare in modo più o meno completo il passaggio di energia” (fonte: Treccani). Continua a leggere

Conviene ancora investire negli immobili?

Antonia Milone Agente immobiliare
antoniamilone@gmail.com

È una domanda che agita, ormai da tempo, i pensieri degli italiani, anche perché non riceve risposta che sia confortante, ma soprattutto univoca ed ha un background devastante nella recente crisi che ha provocato l’abbattimento del valore degli immobili di una percentuale che supera, in alcuni casi, il 50% (Genova è il fanalino di coda con un indice del 53%, molto meglio Firenze col suo 28,3% mentre a Napoli è toccato il 47%) Continua a leggere

Lavorare sui tetti: l’antennista professionista

Bruno Girimonte  Perito in Telecomunicazioni
bruno.tecnicotv@libero.it

Continua a leggere

L’occhio dell’architetto

 Giovanni Bartolo  Architetto

Universiadi ad Agnano : la proposta che non c’è

Il Comunicato Stampa del Consiglio del 18/07/2018 sulle Universiadi del 2019  ha evidenziato la necessità di rendere partecipe la città a tutte le decisioni che si sono intraprese e che si intraprenderanno in futuro riguardo questo importantissimo evento che la Regione ha deciso di accogliere. Continua a leggere

Ispirazione (3° ed ultima parte)

 

Roberto Battinelli  docente di Antico e Nuovo Testamento

 

 

Se la rivelazione vede in Dio il soggetto che esce da sé per andare incontro agli uomini,amici che egli ama e con cui desidera comunicare, nell’ispirazione l’essere umano comincia pian piano ad assumere un ruolo da co-protagonista. A tal riguardo i padri conciliari insegnano che la Scrittura è ispirata e vera (DV 11) Continua a leggere

730/2018 ,23 luglio scadenza:novità detrazioni

Carla de Ciampis  “Casa Del Consumatore” Associazione dei Consumatori

 

 

Il termine vale per il precompilato che tradizionale, sia in caso di invio diretto all’Agenzia delle Entrate che in caso di inoltro tramite CAF o professionista abilitato. Continua a leggere

Ricerca e Percorsi in psicologia, Virgilio AC


associazioneculturalevirgilio@gmail.com

 

L’Associazione Culturale ‘Virgilio’ – ricerca e percorsi in psicologia, ha come obiettivo la diffusione dei principi della psicologia umanistica e della Psicoterapia della Gestalt, con particolare riferimento agli insegnamenti di Barrie Simmons, allo scopo di esplicitarne, nei diversi ambiti clinici, sociali e culturali, la duttile capacità di interpretazione ed intervento nella realtà.
L’incontro con realtà sociali, imprenditoriali e artistiche, si profila come un’opportunità di ricerca di modalità di intervento atte a favorire e promuovere una maggiore qualità di vita dell’individuo e del gruppo attraverso il sostegno psicologico in contatto reale col territorio e con le sue istanze.

Continua a leggere

Condominio, il Bilancio Condominiale

Fulvio Farone   Dottore commercialista Revisore legale
fulvio.farone@gmail.com

Bilancio Condominiale nell’attivo  viene indicata la voce relativa alle “disponibilità liquide” che comprende il numerario, cioè, la consistenza, esistente in Cassa contante ed in Banca. Continua a leggere

Assegno divorziale, una svolta importante

Dominique Testa Presidente Campania Obiettivo Famiglia Federcasalinghe

 

 

FEDERCASALINGHE: GRANDE APPREZZAMENTO DI TUTTA L’ASSOCIAZIONE PER LA SENTENZA N° 18287 DELLA CASSAZIONE SULL’ASSEGNO DIVORZIALE Continua a leggere

Pisciotta fa concorrenza a Policastro (S. Marina) in …

Sen. Franco Ortolani , Geologo, Docente Università Federico II

 

 

 

 

Porti, dragaggi e balneazione in due dei siti più belli del Cilento. Continua a leggere

Scuola : il registro del professore è in soffitta

Alessandro Zampella Docente Lingua e Letteratura Italiana , Storia, ITT Giordani-Striano

 

 

Il Registro elettronico : vizi e virtù

Il registro elettronico è lo strumento online che nelle scuole italiane ha sostituito il vecchio registro cartaceo del professore e ha affiancato il registro cartaceo di classe.

Continua a leggere

Associazione dei consumatori, non tutte hanno la legittimazione ad agire a tutela degli interessi collettivi

 Carla de Ciampis  Casa del Consumatore

 

 

 

 

A quasi vent’anni dalla legge 281/1998 “Disciplina dei diritti dei consumatori e degli utenti”, il rapporto cittadino-associazione dei consumatori non è ancora diffuso in maniera capillare sul territorio nazionale e locale. Continua a leggere

I Millenni passano,le difficoltà restano

Dott. Walter Guazzo Formatore Scientifico A.L.A.C.
La gestione condominiale: breve analisi storica dell’incremento dei costi di gestione
Gli amministratori di condominio operano nel terzo millennio con le stesse difficoltà del secondo!
Tanto provocatoria quanto apodittica è tale affermazione.

Lo scenario economico internazionale, gli indicatori macro-economici e i fattori contingenti del mercato immobiliare italiano, hanno determinato nell’ultimo ventennio un ciclo caratterizzato prima da un forte incremento dei valori immobiliari poi una netta e drastica riduzione degli stessi a seguito di crisi congiunturali nascenti soprattutto dal sistema dei mercati finanziari globali.

Continua a leggere

Il Radon: un gas naturale da monitorare a tutela degli ambienti abitativi e di lavoro.

Bruno Cammarota Safety & Health Manager APC Prevenzione AIAS
Bruno.cammarotapers@libero.it

 

Il gas radon, prodotto negli strati geologici del sottosuolo, Continua a leggere

Learning by doing, una metodologia didattica, per una formazione di qualità : l’ Istituto Professione Moda, apre una convenzione con Federcasalinghe – Campania


Valentina Cervo Fashion Designer  –  IPM

Con sedi a  Campobasso,Nola e Napoli, l’istituto punta per la formazione al metodo  “Learning by doing”  ovvero imparare facendo nei propri corsi. Continua a leggere

Sotto la Lente

      Dottore commercialista  Revisore legale Fulvio Farone  email: fulvio.farone@gmail.com

Mutuo e Procedura esecutiva

Il mutuo è un contratto “reale” che si perfeziona giuridicamente con la consegna della somma mutuata al mutuatario, la “consegna”, secondo la predominante interpretazione delle sentenze dei Tribunali, è realizzata anche con la sola disponibilità giuridica della somma. (art. 1813  c.c)

Tuttavia, può accadere che il momento perfezionativo del contratto è procrastinato nel tempo, spesso al verificarsi di una serie di condizioni un esempio può essere il momento del portare a termine alcuni adempimenti richiesti al mutuatario. Continua a leggere

Tappe della Rivelazione Divina (2° parte)

 

Roberto Battinelli  docente di Antico e Nuovo Testamento

 

Queste riflessioni, per la delicata trattazione,  saranno pubblicate in più articoli settimanali

 

Il prologo della lettera agli Ebrei (1,1-4) sintetizza in maniera mirabile l’intero cammino della rivelazione biblica:
« Dio, che aveva già parlato nei tempi antichi molte volte e in diversi modi ai padri per mezzo dei profeti, ultimamente, in questi giorni, ha parlato a noi per mezzo del Figlio, che ha costituito erede di tutte le cose e per mezzo del quale ha fatto anche il mondo. Questo Figlio, che è irradiazione della sua gloria e impronta della sua sostanza e sostiene tutto con la potenza della sua parola, dopo aver compiuto la purificazione dei peccati si è assiso alla destra della maestà nell’alto dei cieli, ed è diventato tanto superiore agli angeli quanto più eccellente del loro è il nome che ha ereditato » Continua a leggere